Anima rotta.

Dalle mie parti viene usata l’espressione: “Mi hai rotto l’anima” per descrivere uno stato di esasperazione generato da un’insistenza mirata riguardo ad una richiesta. E riflettendoci – per puro caso – l’anima può dirsi rotta letteralmente. Basti pensare ad una prova che la vita ti pone davanti e che non sei pronto a fronteggiare, o ad una delusione professionale, emotiva o morale che scatena un senso di perdizione o di abbandono che ti spezza. Dentro di te sai che riuscirai a ricomporla, a curarla, a ridurre la visibilità delle cicatrici, col tempo e pazienza, attraverso la riflessione, la volontà, l’impegno, l’affetto ma senti, anche, che non tornerà la stessa: resterà malfunzionante per la vita che le resta.

Annunci

Cinque cose che non sai di me.

Questo breve articolo è ispirato ad un tag nel blog di Judith. Detto ciò procedo:

  1. Sin da bambina ho un’avversione per le fotografie: ogni volta che provavano a fotografarmi finivano per ritraermi con le mani sul viso. Col passare degli anni sono migliorata, ma difficilmente mi presto a ritratti inutili. (cosa che nell’era dei selfie può essere considerato un disagio per altri, anche se non lo è per me)
  2. Sempre sin da bambina non amo le festicciole in casa, comprese quelle per le feste comandate. Allora piangevo, mi indispettivo, o mi lamentavo attaccata alla gonnella di mia madre portandola all’esasperazione. Oggi, chiaramente, tutto ciò non avviene, ma considero la casa un luogo di rifugio; un luogo in cui riposarsi dalle giornate trascorse a sottostare alle regole della società; un luogo in cui sentirsi liberi, senza condizioni di nessuna natura.
  3. Nel vestiario prediligo il nero; ciò non significa che io non abbia nell’armadio anche abiti colorati, jeans e quant’altro ma al momento di un acquisto il mio primo sguardo cade rigorosamente su abiti neri.
  4. Sono per l’ordine maniacale: ho un posto per ogni cosa e se, per distrazione o fretta, qualcosa è fuori posto ed io ho un’urgente necessità di ciò che sto cercando inizio ad agitarmi.
  5. Non mi piacciono le chiacchiere, i pettegolezzi e le risate di circostanza e rumorose perciò mi tengo a debita distanza da persone con queste caratteristiche.

N.B. : nel caso qualcuno abbia voglia di continuare il tag è liberissimo di farlo.

In sospeso.

Non molti mesi fa ho deciso di contattare una persona del mio passato con la quale ho vissuto un pezzo di strada e per la quale provavo – e provo tutt’oggi – un grande affetto. L’ho fatto perchè mi premeva molto chiarire in nome di quell’affetto; l’ho fatto perchè avevo modo di farlo – poichè avevo la possibilità di contattarla, o perlomeno credevo di averla – l’ho fatto per liberarmi da quel peso che mi portavo dietro inutilmente. E se qualcosa fosse andato storto mi sarei affidata alla vita, ancora, esattamente come avevo fatto in precedenza.

Quest’oggi, però, mi è apparsa in sogno un’altra persona con la quale ho condiviso un pezzo di strada e per la quale nutro affetto e riconoscenza. Questa persona aveva – forse ha ancora, non lo so – una buona capacità: aveva – forse ha – la capacità di mettere tanta determinazione e passione nel raggiungimento di ciò che desiderava. Attraverso la sua capacità, questa persona, è stata in grado di regalare a me importanti insegnamenti e dolci ricordi – nonostante anch’essa avesse non pochi difetti – e oggi, per la prima volta, ho pensato che meritasse di saperlo.

Purtroppo non ho la stessa fortuna che ho avuto con la precedente: non ho la possibilità di contattarla e per cui devo e dovrò, necessariamente, affidarmi alla fantasia e benevolenza della vita.

Da ciò mi è tornata alla mente un’altra persona che è stata importante per il mio percorso di vita ma per la quale, oggi, non provo più nessun tipo di affetto. Ho rimosso dalla mia mente la maggior parte dei ricordi condivisi e, quelle poche volte che qualcosa torna a galla, guardo a quel ricordo con disprezzo.

E’ vero che questa persona è stata quella che mi ha appesantito la vita piuttosto che alleggerirmela, soprattutto in un periodo di transizione come l’adolescenza, ma è altrettanto vero che anch’essa mi ha regalato insegnamenti e bei momenti. Eppure niente, non riesco a provare nessuna gratitudine.

Questo mi ha condotta ad una personale riflessione: credo che è importante fare pace prima con se stessi per poter fare pace con gli altri e con il passato; credo che se non lo si fa si giunge al punto in cui non si riesce più a guardare le cose come un dono. Proprio come è successo a me per quest’ultima persona.

Ricordo che il giorno in cui sono riuscita a togliermi quel sassolino fastidioso dalla scarpa – con la prima persona di questo racconto – per me è stato un sollievo e da allora mi sento meno pesante, più libera. E se la vita con la sua fantasia provasse a farci rincontrare io non proverei più alcun imbarazzo. Da allora ho smesso di tornare sopra a certi pensieri perchè, finalmente, sento di aver trovato la pace con me stessa e con tutto quello che è stato con quella persona. Credo che il segreto sia tutto qui, basta solo trovare il coraggio di guardarsi dentro.

Wordpress.

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail da WordPress nella quale mi segnalava cambiamenti entro il prossimo gennaio.

L’e-mail è la seguente:

“As part of our commitment to privacy and transparency, we’re updating our Privacy Policy. We want to give you more information about how we collect and use personal information — in a more organized and readable format. You are receiving this email because you have a WordPress.​com account, leperledir, for the sites:

  • leperledir.​wordpress.​com

Our updated Privacy Policy is here. Our blog post explaining the changes in more detail is here and we put together a FAQ for you about the policy here.

You don’t need to take any action. Our new Privacy Policy will go into effect on January 3, 2018, and by continuing to use our services on or after January 3, 2018 you’ll be consenting to the new Privacy Policy.

Thank you!

Your Friends at Automattic “

Ho compreso il testo grazie a Google Traduttore (chiaramente non sono molto ferrata in inglese 😛 ) ma volevo sapere se qualcun altro l’ha ricevuta e conosce qualche dettaglio in più.

Grazie.

 

I cuculi fritti.

Quest’oggi nel mio paese viene festeggiata “La Bambinella”, una festività non riconosciuta che risale ai tempi dei nostri nonni e bisnonni. Essa segna l’inizio del periodo natalizio con i suoi annessi e connessi: primi addobbi, primi dolci e così via. 

La parte più importante di questa tradizione è la preparazione dei cosidetti “cuculi fritti”, i quali non sono altro che dei classici panzerotti ripieni, o vuoti da gustare in famiglia e/o amici più cari.

Ogni famiglia, chiaramente, segue la ricetta che gli è stata tramadata dai propri antenati ma ciò non esclude novità soprattutto nei ripieni.

“La Bambinella” è una delle festività molto amata dai più piccoli, ma anche gli adulti raramente ne riescono a fare a meno.

E voi, avete una giornata, o una tradizione che segna l’inizio del periodo natalizio?

La calza dei morti.

In questa festività, nel mio paese e dintorni, c’è una tradizione legata alla classica calza piena di dolcetti che, di solito, si utilizza per onorare l’Epifania. 

Si raccanta ai bambini che la notte che precede questa giornata i nostri cari defunti entrano nelle nostre case per lasciare “la calza dei morti” piena di dolcetti ai bambini che sono stati buoni e, per quelli che invece non lo sono stati c’è l’alternativa di una calza piena di carbone commestibile. Ciò per far capire loro che i nostri cari defunti, che abbiano avuto la possibilità di conoscerci o meno, ci sorvegliano e continuano ad essere accanto a noi.

Oggi, questa pratica si è allargata anche tra le coppie più giovani; i quali si regalano l’un l’altro una calza piena di dolci come simbolo del loro affetto e sostegno reciproco. 

Io sono cresciuta con questa tradizione e, chiaramente, la vivo ancora oggi… e voi? Avete qualche strana tradizione come la mia per questa festività, o altre?

Liebster Award TAG!!

Ringrazio Elianto per avermi nominata al Liebster Award Tag.

Le mie risposte alle tue domande.

1 Qual è il vostro film preferito?

Guardo molti film ma non ho un film preferito. Posso dirti, però che non guardo gli horror: sono una gran fifona.

2 Se vinceste un milione di euro cosa fareste?

Credo che qualcosa la userò per la realizzazione di una casa, poi qualche viaggio, un aiuto alla famiglia e altro li conserverei per il futuro… o magari li investirei per vivere di rendita.

3 Se foste un animale che animale sareste?

Non ne ho la piuù pallida idea. Mi risulta difficile ritrovarmi in qualche comportamento tipico di uno di loro.

4 La vostra vacanza ideale?

Io adoro visitare nuovi luoghi perciò ovunque purchè ci sia da vedere e scoprire.

5 Estate o inverno?

Nessuna delle due: mi piace la primavera per il ritorno del sole e delle sue giornate miti e anche un po’ l’autunno poiché porta refrigerio dopo le afose estati.

6 Abbigliamento casual o elegante o aprolarmadioemettolaprimacosachecapita?

A seconda dell’umore e dell’occasione.

7 A 5 anni che lavoro sognavate di fare?

A 5 anni credo che non pensavo a cosa avrei fatto da grande ma, qualche anno dopo ricordo che desideravo diventare una maestra.

8 Vino rosso o vino  bianco ?

Nessuno dei due: non bevo.

9 Cosa vi piacerebbe fare da grandi?

La libraia (se esiste questo termine)

10 Cioccolato al latte o fondente?

Il cioccolato mi piace a prescindere ma il mio preferito è alla nocciola.

 

Le mie domande:

  1. Cosa cambieresti della tua attuale vita?
  2. Dove ti piacerebbe vivere?
  3. Preferisci i luoghi affollati o meno?
  4. In compagnia sei “l’anima della festa”?
  5. Quale tipologia di amore ha più importanza nella tua vita?
  6. Ci è stato un film, o un libro capace di modificare i tuoi orizzonti?
  7. Per te è davvero tutto bianco o nero?
  8. Quale è stato il tuo sogno irrealizzato?
  9. Se avessi l’occasione di cancellare un ricordo quale sceglieresti?
  10. Ti definiresti una persona coraggiosa?

Le nomine

Vittorio Tatti

Aria Mich

vali001sidewinder

cate74

chimicadelleparole

arroccodelriccio

Tsukiko 月子

miriammessina

LettriceAssorta

lupetta1980

cuoreruotante

Sephiroth

jeanclaudmatsoul

e chiunque vorrà partecipare.